Il Carciofo

Il carciofo, aspetti nutrizionali e proprietà

Il carciofo, originario di Cartagine e delle regioni mediterranee iniziò ad essere coltivato in Sicilia nei primi secoli d.C. e lentamente risalì la nostra penisola nel tardo Medioevo. Attualmente, questo ortaggio cresce in quasi tutti i paesi dell’Europa. L’Italia ora è uno dei maggiori produttori europei.

Aspetti nutrizionali
Questo ortaggio, povero in calorie, è dotato di una considerevole quantità di  sali minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio, manganese) e di alcune vitamine (A, B1, B2, C, PP). Ma ciò che ne fa un alimento indispensabile è la sua ricchezza di ferro.

Proprietà
Il principio attivo della cinarina, oltre a connotare il particolare sapore amaro, attribuisce al carciofo proprietà benefiche per la regolarità intestinale nonché per la diuresi renale.

In particolare, i carciofi sono tra i cibi più efficaci per le loro proprietà depurative, anti colesterolo LDL (detto anche colesterolo “cattivo”), mentre aumenta quello HDL (colesterolo “buono” ).
I carciofi contribuiscono inoltre ad abbassare i trigliceridi nel sangue e favoriscono l’eliminazione dell’urea, e dell’acido urico.

E’ molto digeribile, soprattutto se consumato crudo.
Aiuta a tenere sotto controllo la stitichezza e la diarrea. I carciofi teneri consumati crudi sono indicati nelle diarree croniche.

Tra le sue proprietà, il carciofo è in grado di alleviare l’acidità di stomaco, eliminando anche dolori, distensioni e fastidi.
l carciofo viene introdotto in molte diete perché, grazie alle sue fibre vegetali, è un ortaggio ideale per tenere sotto controllo l’appetito in quanto assorbe l’acqua dello stomaco, donando un’adeguata sensazione di sazietà.
Nelle nutrici ostacola la secrezione lattea.

L’acqua di cottura dei carciofi, molto ricca di sostanze minerali, per ciò non gettatela via ma riutilizzatela nelle minestre o per fare delle ottime zuppe.

La foglia del carciofo, il cui estratto è un componente di moltissimi medicinali farmaceutici, possiede importanti proprietà soprattutto per quanto riguarda la circolazione del sangue, il fegato e i reni.

Il carciofo è molto apprezzato anche lontano dai fornelli, il suo succo è infatti usato nella cosmesi naturale per tonificare e rivitalizzare la pelle.

Durante la pulitura, può esserti molto utile immergere il carciofo in acqua acidulata, ovvero unita ad esempio a succo di limone, così da evitare l’annerimento delle foglie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.