Il Cavolo

Originario dell’Europa, coltivato da più di 4000 anni, questo ortaggio ha sempre avuto moltissima importanza, soprattutto per le sue proprietà curative. In particolare il cavolo era sacro per i Greci ed i romani lo utilizzavano metodicamente per curare le più svariate malattie.
I cavoli appartengono alla famiglia delle crocifere, (il nome deriva dalle quattro foglie a forma di croce) varietà Brassica. La parte commestibile di queste piante è rappresentata dalle foglie, come nel caso del cavolo cappuccio, della verza, del cavolo cinese e dei cavolini di Bruxelles, oppure dalle infiorescenze ancora immature come i broccoli, i broccoletti ed il cavolfiore.

Aspetti nutrizionali


Il cavolo è fonte di minerali: fosforo, calcio, ferro, zolfo, potassio, rame, magnesio, sodio, manganese, fluoro, selenio e zinco.
Queste le vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J. Il cavolo contiene inoltre alfa e beta-carotene.

Ricchissimo di aminoacidi quali acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, prolina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.
Da sottolineare la presenza in cavoli e broccoli di antiossidanti
Il cavolo è tra gli ortaggi che più spesso puoi consumare crudi (pensiamo alla verza), assicurando in questo modo il pieno assorbimento degli elementi nutrizionali che verrebbero persi altrimenti nella cottura.

Proprietà


Le sue indicazioni sono molteplici, gli antichi studiosi lo usavano per lepiù svariate malattie: affezioni respiratorie, gastriche, intestinali, debolezza generale, anemia.

  • Ottimo per chi vuole perdere peso
    Prima di tutto cavoli e broccoli hanno pochissime calorie e sono invece ricchi di fibre, le loro proprietà sazianti li rendono alimenti ideali nelle diete ipocaloriche.
  • Antiossidante
    I cavoli e i broccoli hanno la proprietà di eliminare i radicali liberi e l’acido urico dal corpo per il loro contenuto di vitamina C e zolfo. Eliminare queste tossine porta benefici in caso di artrite, reumatismi e gotta. Il cavolo è una buona fonte di beta-carotene, sostanza nota per la sua attività antiossidante che svolge un ruolo preventivo nei confronti della degenerazione maculare tipica dell’età avanzata.
  • Abbassano e regolano la pressione
    Tutti i tipi di cavolo sono ricchi di potassio. Questo micronutriente ha la proprietà di facilitare il flusso sanguigno, regolando la pressione arteriosa.
  • Contro il mal di stomaco e l’ulcera
    Il cavolo è estremamente prezioso per lo stomaco e l’intestino, sia che venga mangiato crudo o cotto al vapore. Utile in caso di ulcera.
  • Antinvecchiamento
    Con la sua buona dose di vitamina A nutre i tessuti e ritardala comparsa dei segni esteriori dell’invecchiamento.
  • Antitumorale
    Secondo numerosi studi, questo vegetale, se assunto con frequenza, può dimezzare il rischio di sviluppare vari tipi di tumore in particolare dei polmoni e del colon. Il beta-carotene, un potente antiossidante presente in questa verdura, pare abbia effetti preventivi nei confronti del tumore alla prostata.
  • Ricco di ferro e calcio
    Contiene più ferro per caloria di una bistecca. Inoltre, questo ortaggio, contiene più calcio per caloria del latte. Per questo è importante per la salute delle ossa, in particolare in menopausa.

Il cavolo per uso esterno


Applicazioni di foglie di cavolo sono consigliate in caso di:
contusioni,

  • screpolature e geloni
  • scottature,
  • morsi di animali,
  • acne,
  • eczemi, ecc..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.