I benefici dell’ olio d’ oliva

Protagonista indiscusso nella dieta mediterranea è l’olio extravergine d’oliva. Rappresenta uno degli alimenti più antichi.
Si ottiene dalla spremitura delle olive, attraverso processi meccanici, quindi senza ricorso a processi o sostanze chimiche.
Frutto della pianta dell’ulivo, appartenente alla famiglia delle Oleacee (specie Olea europeae).
Molto ricco di acidi grassi monoinsaturi, 100 grammi di olio d’oliva ne contengono ben 72,95 grammi . L’acido oleico è senza dubbio il più importante, capace di attribuire peculiarità interessati agli alimenti che ne sono ricchi. L’elevata stabilità, che conferisce un’alta resistenza al calore e all’ossidazione, migliora la conservabilità di questi alimenti, li preserva dall’irrancidimento e li rende particolarmente adatti alla frittura.

L’olio extravergine d’oliva contiene un rapporto ottimale tra acidi grassi essenziali omega-6 e omega-3. Si tratta di acidi grassi polinsaturi, rispettivamente chiamati acido linoleico e acido alfa-linolenico. Questi acidi grassi sono detti essenziali (o AGE), poiché, considerata l’impossibilità dell’organismo di sintetizzarli, devono obbligatoriamente essere introdotti con la dieta.
Gli omega-6 sono gli acidi grassi più importanti nella regolazione del colesterolo-LDL.
Gli omega-3 sono importanti per la salute dei vasi sanguigni, abbassando i livelli di trigliceridi. Per questo motivo possiedono un’importante azione antitrombotica. Ricordiamo che l’ipertrigliceridemia si accompagna ad un aumentato rischio di patologie cardiovascolari.
L’olio extravergine d’oliva, inoltre, è ricchissimo di fenoli; sostanze che hanno proprietà antinfiammatorie, antiallergiche, antivirali e contribuiscono a rallentare l’invecchiamento cellulare.
Sono, quindi, utili nella prevenzione di tantissime malattie, quali diabete e tumori.

Questo prezioso alimento, come tutti sappiamo, conferisce ai piatti una particolare fragranza, aumentando l’appetibilità delle vivande, promuovendo gli stimoli secretori dell’apparato digerente, così da indurre una migliore digeribilità.

Gli alimenti preparati con olio extravergine di oliva presentano un’eccellente tolleranza gastrica e intestinale. Infatti, l’olio d’oliva protegge le mucose ed evita gli effetti dell’ipercloridria, riducendo così i rischi di ulcere gastriche e duodenali.

Esercita un’azione lassativa, più efficace a digiuno, e contribuisce a correggere la stipsi cronica. Stimola la cistifellea e inibisce la secrezione della bile. Ha inoltre effetto protettivo contro la formazione di calcoli biliari, grazie all’attivazione del flusso biliare e all’aumento delle lipoproteine di alta densità (HDL).
L’olio di oliva è ormai cosa certa, è un valido alleato contro il diabete.
Gli acidi grassi monoinsaturi e i polinsaturi sani che contiene l’olio, possono addirittura ridurre il rischio di diabete del 50%.

È utile agli anziani in quanto veicola e facilita l’assorbimento delle vitamine D e K , vitamine liposolubili ed indispensabili nei processi di assorbimento e mineralizzazione dei tessuti ossei.

In caso di esposizione ai raggi solari, usato come doposole svolge un’azione idratante sulla pelle, evitando gli arrossamenti e favorendo una maggiore tenuta dell’abbronzatura.

Possiamo anche utilizzare l’olio d’oliva per i capelli, un modo semplice per mantenere il cuoio capelluto sano e i nostri capelli forti e belli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.